Medicina estetica e bellezza naturale? Si può!

Trattamenti filler in totale sicurezza

Filler labbra

Rughe superficiali e profonde, correzioni di cicatrici da acne, ridefinizione dei volumi di labbra e zigomi, rimodellamento del naso e dei contorni del viso: chi non vorrebbe ‘sistemare’ quei segni del tempo che compaiono con l’avanzare dell’età o difetti congeniti che caratterizzano ma a volte imbarazzano? I filler possono essere una soluzione per coloro che vogliono migliorare il proprio aspetto rispettando la naturalezza ed i lineamenti del volto. Intervenire sui segni che sopraggiungono con l’invecchiamento cutaneo, per chi si sottopone a questi trattamenti significa tornare a piacersi e stare bene con sé stessi, e di conseguenza in mezzo agli altri.

Filler: cosa sono?

In inglese to fill significa riempire, e i filler sono delle sostanze riempitive anallergiche, biocompatibili e completamente riassorbibili dall’organismo. Il più utilizzato è il filler di acido ialuronico, sostanza naturalmente presente nel derma la cui concentrazione tende a diminuire con l’avanzare dell’età, provocando una perdita di elasticità e morbidezza della pelle. Per riscoprire compattezza e luminosità della cute, l’acido ialuronico viene iniettato attraverso siringhe sterili e monouso dotati di appositi aghi o micro cannule nella parte interessata, dove andrà a stimolare e risvegliare la funzionalità delle cellule epidermiche. Questo tipo di intervento mini-invasivo viene effettuato in sede ambulatoriale ed è molto rapido. La seduta infatti dura dai 15 ai 30 minuti in base all’area da trattare; è ripetibile ed i risultati sono visibili fino ad 8 mesi a seconda del paziente e del suo stile di vita e permette un ritorno immediato alle proprie attività senza lunghi tempi di recupero.

Ridefinire i contorni con il filler

Per alcuni trattamenti, come la ridefinizione mandibolare o il doppio mento – che spesso risulta essere un difetto strutturale -, a volte viene svolta un’azione combinata, intervenendo prima con sistemi ad energia (laser ad infrarossi, radiofrequenza, ultrasuoni) e poi con i filler.

E chi pensa che farsi ritoccare con l’acido ialuronico sia una richiesta da “da donna” si sbaglia: un numero sempre maggiore di uomini si rivolge alla nostra Struttura ed ai suoi specialisti in medicina estetica per ridefinire gli zigomi e la linea della mandibola, ma anche per correggere rughe e pieghe superficiali in altre zone del viso.

Condividi sui Social