Beauty routine e trattamenti personalizzati: come prendersi cura della pelle in autunno

I consigli della Dott.ssa Maria Chiara Cappellini

Con il cambio di stagione cambiano anche le necessità della nostra pelle, e l’autunno è il momento migliore per prendersi cura di se stessi con una nuova beauty routine personalizzata per restituire energia al nostro viso e preparare la cute all’inverno, con trattamenti che daranno benefici fino alla primavera/estate.

Come cambia la pelle in questo periodo dell’anno?

L’autunno è un momento particolare e molto delicato per la nostra pelle. Anche se meno esposta ai possibili danni causati dai raggi UV, molti altri agenti esterni possono intaccarne il benessere. Il clima più secco, i riscaldamenti nei luoghi chiusi, l’arrivo del freddo, il vento, sono solo alcuni dei fattori che tendono ad irritare e seccare la pelle, facendo comparire fastidi ed inestetismi. Chi si trucca potrà notare che il make-up tiene molto meno; chi ha pelle sensibile potrà osservare la comparsa della cosiddetta chelite angolare, ossia dei piccoli tagli intorno alla bocca; ragadi alle mani; chi ha una pelle a tendenza acneica, in autunno potrebbe vedere comparire nuove pustoline; colore spento e macchie evidenziate.

Quali sono i trattamenti che possono aiutarci ad avere una pelle del viso sana e luminosa?

Per restituire vigore e lucentezza alla nostra pelle, ogni percorso terapeutico e ogni trattamento deve essere concordato con lo specialista e deve avere una corretta indicazione. Per contrastare gli effetti degli agenti esterni che portano ad una vasocostrizione, ossia ad una diminuzione del flusso di nutrimento e ossigeno alla pelle, che ha meno modo di rinnovarsi, è possibile intervenire con diversi trattamenti:

Peeling, per ristrutturare la cute del viso, collo, décolleté, mani senza l’utilizzo di aghi;  biorivitalizzazione (o biostimolazione), per stimolare la rigenerazione cellulare attraverso una profonda idratazione dei tessuti e restituire splendore alla pelle spenta, migliorandone compattezza ed elasticità; Hydrafacial, una pulizia profonda della cute che, attraverso un’azione di dermo-abrasione, purifica i pori, idrata la cute e favorisce il rinnovamento cellulare, eliminando quel grigiore e colorito non sano tipici di questo periodo.

Infine, novembre è il mese ideale anche per trattare inestetismi come macchie e capillari con metodi un po’ più invasivi eseguiti con sistemi laser, che non si possono utilizzare dalla primavera in avanti a causa dall’aumento della forza dei raggi UV.

Quanto è importante fare periodicamente un check up della pelle del viso con uno specialista?

Non trascurare i segnali che portano ad un’alterazione del benessere della nostra pelle è il primo passo per prendersi cura di sé. Una visita periodica da uno specialista fa sì che la situazione sia sempre sotto controllo e che un inestetismo o una problematica non degeneri. Qualsiasi percorso e trattamento indicati dal medico saranno frutto di un’analisi del singolo caso e della valutazione di determinati parametri (tipo di pelle, età, etc) si calibra il trattamento sul paziente, per renderlo più sicuro e più performante possibile per raggiungere l’obiettivo prefissato. Da parte sua il paziente dovrà seguire sempre uno stile di vita sano, evitando quelle azioni che possono intaccare i risultati raggiunti (es. fumo o cattiva alimentazione), mantenendo una skincare domestica adeguata concordandola con lo specialista ed evitando i rimedi fai da te.

 

Per tutti i venerdì del mese di novembre, Medlight dà la possibilità ai propri pazienti di usufruire di una consulenza gratuita di check up cutaneo. Questa iniziativa è possibile grazie all’adesione di medici estetici e dermatologi dell’equipe della struttura ed è promossa da Enermedica. L’iniziativa ha come obiettivo quello stabilire un bilancio globale sullo stato di salute della pelle, così da giungere ad una diagnosi (pelle secca, seborroica, sensibile ecc.) da parte dello specialista, che proporrà, se necessarie, alcuni consigli pratici sulle misure d’igiene più idonee da osservare (scelta dei cosmetici personalizzati, utilizzo di fotoprotezione ecc.). Infine, valutare insieme se la pelle del proprio viso necessiti di trattamenti specifici (peelings, biostimolazioni cutanee, radiofrequenza, ecc.). Prenota la tua consulenza!

Condividi sui Social