Carbossiterapia

La carbossiterapia è una tecnica di medicina estetica, non chirurgica, praticata a livello mondiale. Il trattamento sfrutta l’anidride carbonica (CO2), iniettata per via sottocutanea e in forma gassosa, per intervenire sul sistema vascolare e sul tessuto adiposo contrastando gli inestetismi più odiati, come smagliature e cellulite.

L’iniezione di anidride carbonica è una tecnica sicura; la sostanza non è tossica per il nostro organismo perché naturalmente prodotta dalle cellule del corpo ed espulsa attraverso la normale attività respiratoria.

Come avviene il trattamento

Una seduta di Carbossiterapia consiste in microiniezioni localizzate di anidride carbonica attraverso un ago estremamente sottile e collegato ad un macchinario che rilascia il gas in maniera controllata. L’anidride carbonica entra in contatto con i tessuti, stimola direttamente la vasodilatazione e aumenta il flusso sanguigno.

Il trattamento non lascia alcun segno sulla parte trattata ed è possibile riprendere immediatamente le proprie normali attività. La tecnica avviene in modo mirato e selettivo in diversi punti del corpo ed è applicabile alle zone di:

  • Gambe
  • Addome
  • Glutei
  • Décolleté
  • Braccia
  • Collo

Risultati della Carbossiterapia

Per un risultato ottimale, a seconda della zona e della patologia da trattare, sono necessarie più sedute di Carbossiterapia; mediamente si consigliano dieci sedute (da valutare con il medico).

I risultati saranno visibili dopo 2-3 sedute con una pelle più giovane, compatta, idratata ed elastica.
Gli effetti della Carbossiterapia sono temporanei e dalla durata variabile per patologia e paziente. Si consiglia di eseguire delle sedute di mantenimento.

Trattamenti correlati

È possibile associare la somministrazione di anidride carbonica ad altre tecniche di medicina estetica per ottimizzarne gli effetti e ottenere un risultato finale migliore.

La carbossiterapia può essere associata a: