Rinoplastica: affronta al meglio
il periodo post operatorio

Alcuni consigli da seguire dopo l’intervento di rimodellamento chirurgico del naso.

Rinoplastica: post-operatorio

Rispetto ad un tempo, grazie all’evoluzione delle tecniche di chirurgia, l’intervento di rinoplastica crea molti meno disagi ai pazienti. Rimodellare il profilo estetico del naso è diventato quindi più facile e accessibile, ma richiede comunque alcune accortezze da parte del paziente per ottenere il massimo dei risultati e velocizzare la guarigione.

Sono sufficienti alcuni piccoli accorgimenti per vivere serenamente il periodo immediatamente successivo all’operazione.

Prepararsi adeguatamente prima dell’intervento

Dopo un intervento chirurgico è fisiologico che l’area interessata sviluppi degli edemi: per facilitare il riassorbimento dei lividi e velocizzare il ritorno alla propria vita sociale e lavorativa è sufficiente osservare alcune disposizioni prima di sottoporsi all’operazione.

Si consiglia quindi evitare alcolici e di smettere di fumare sin dalla fase preoperatoria. Anche alcune categorie di farmaci possono rallentare il processo di guarigione: consultare il proprio medico e il chirurgo aiuterà a capire se è necessario sospenderne l’assunzione.

Stimolare la circolazione

A seguito dell’intervento è importante aiutare l’organismo a ripristinare la normale circolazione, permettendo al sangue di ossigenare nel modo adeguato l’area del naso. Un buon modo per farlo è iniziare fin da subito a fare delle passeggiate all’aria aperta, senza però esporsi eccessivamente al sole, accaldarsi o affaticarsi.

Favorire il drenaggio

Dopo la rinoplastica, è importante mantenere stabile la pressione nella zona del naso e aiutare l’organismo a drenare gli edemi postoperatori. Si consiglia quindi di evitare di chinare la testa nei primi giorni dopo l’operazione, per impedire che la pressione sanguigna aumenti nell’area interessata. Un’altra accortezza da osservare è il dormire appoggiati a più cuscini, di modo da tenere la testa in posizione sollevata.

Impiegare le giuste protezioni

La rinoplastica, nell’immaginario comune, è associata ai classici tamponi di garza, difficili e dolorosi da rimuovere. Oggi non più: per favorire l’omeostasi, vengono utilizzati infatti particolari materiali che evitano di causare traumi quando vengono rimossi.

Per evitare traumi e favorire il consolidamento dei tessuti, viene posizionato sulla piramide nasale un tutore rigido che va indossato secondo le indicazioni del medico.

Per maggiori informazioni sull’intervento di rinoplastica o per prenotare una consulenza e valutare la forma del vostro naso, chiamateci al 055 410180 o scriveteci: siamo a vostra disposizione.

Condividi sui Social