Trattamento smagliature

Da Medlight la soluzione per rimuovere smagliature bianche e rosse

di

Anche se l’estate è lontana, l’inverno è il periodo ideale per cominciare a pensare di sottoporsi ad alcuni trattamenti in vista della stagione balneare e della cosiddetta ‘prova costume’, che per alcuni può essere un ostacolo se la pelle si presenta con fastidiosi inestetismi. Tra questi abbiamo le smagliature. Bianche, rosse, sottili, profonde, possono comparire su fianchi, glutei, addome, seno, braccia, gambe. Che fare per eliminarle? Ne parliamo con il Dr. Michele Bianchini.

Cosa sono le smagliature e come si formano?

Le smagliature sono delle fratture dermiche, equivalenti a delle cicatrici, che si formano sulla pelle. La loro comparsa, al di là di una predisposizione genetica, è legata principalmente all’aumento e diminuzione della circonferenza corporea, sia in senso orizzontale che verticale, per esempio a seguito di un forte dimagrimento, dopo una gravidanza e allattamento, o nel periodo della pubertà quando può verificarsi un aumento repentino dell’altezza e la pelle non riesce ad essere così elastica da sostenerlo, creando così queste lesioni.

Come si presentano le smagliature?

Le strie possono essere sia rosse che bianche. Le rosse sono quelle neoformate, più ‘fresche’; appaiono di questo colore nella fase iniziale e sono le migliori da trattare: il rossore è dato da una forte vascolarizzazione, che ci mette nella condizione di avere tessuti molto ossigenati e quindi molto reattivi al trattamento. La procedura per eliminarle è la stessa che utilizzeremo sulle smagliature bianche, che a differenza delle rosse sono atrofiche – ossia la cicatrice è ormai consolidata.

Come si possono trattare le smagliature?

La migliore metodica per eliminare le smagliature è sottoporsi ad un trattamento con il laser frazionato non ablativo: agisce sulla cute in modo mirato e sicuro andando a rigenerare la pelle e migliorando le zone striate, andando a diminuire così la differenza tra il tessuto cicatriziale ed il tessuto sano: le smagliature si vedono molto meno ed in alcuni casi è possibile rimuoverle completamente.

Sono necessarie almeno 5 sedute da ripetere con un follow up di 2/3 mesi dall’ultima seduta. Per massimizzare il risultato, che è definitivo, è possibile combinare il trattamento laser con l’applicazione di creme elasticizzanti e nei casi più difficili inserire nel percorso sedute di carbossi terapia.

In quale periodo dell’anno è meglio trattare le smagliature?

È consigliato effettuare il trattamento per eliminare le smagliature nel periodo invernale, quando le zone da trattare è più difficile che siano fotoesposte: l’impiego del laser frazionato non ablativo, infatti, crea un’irritazione ed infiammazione della pelle necessarie per la rigenerazione del tessuto, rendendola così più sensibile all’esposizione solare. L’ideale è quindi effettuare le sedute dall’autunno alla primavera inoltrata e sospendere il trattamento poco prima dell’inizio della stagione estiva. Se non fosse possibile interrompere il trattamento, è fondamentale creare una schermatura con una fotoprotezione molto alta o con indumenti.

Per maggiori informazioni chiama in segreteria al numero 055 410180 oppure compila il modulo.

Condividi sui Social

Scroll to Top