Rinofiller o rinoplastica: cosa scegliere?

Non solo rinoplastica chirurgica: il rinofiller permette di rimodellare il naso in modo soft e senza disagi.

rinofiller_o_rinoplastica

Per cosa ricordiamo il Cyrano de Bergerac, anche se non siamo esperti di teatro? Per l’abilità di spadaccino del protagonista forse, o magari per il suo amore per la bella Rossana: la maggior parte di noi, però, conosce il personaggio di Edmond Rostand per la sua caratteristica più evidente, il lungo naso.

Il “baricentro” del viso

Richiamo questo esempio “ingombrante” per dimostrare come il naso da solo può cambiare completamente la percezione del viso: ecco perché una sua piccola imperfezione può essere vista come un difetto che compromette l’armonia e l’equilibrio di tutto il viso.

Correggere i piccoli difetti del naso oggi è però sempre più semplice, grazie all’intervento di rinoplastica e, soprattutto, a una delle tecniche di medicina estetica soft più richieste, il rinofilling con filler di acido ialuronico.

Ma quale tecnica scegliere per migliorare le imperfezioni del naso e riequilibrare tutto il viso?

Rinofiller: la soluzione alla maggior parte dei difetti

Preferisco proporre ai pazienti dell’Istituto Medlight il rimodellamento con filler all’acido ialuronico, perché è praticamente indolore, non invasivo, ha un effetto naturale e rispettoso dei lineamenti e permette di risolvere molti difetti del naso.

Lo utilizzo per risollevare e rimodellare la punta, livellare (rendendola meno evidente) la gobba, intervenire sulle piccole imperfezioni del dorso del naso e, in generale, correggere imperfezioni, avvallamenti e cicatrici.

Anche se non è indicato per risolvere le problematiche respiratorie o per correggere un naso di grandi dimensioni (perché tende ad aumentarne leggermente il volume), il rinofiller risolve la maggior parte dei difetti senza andare ad alterare le proporzioni del viso.

Identikit del paziente ideale

Il rinofiller, o rinoplastica non chirurgica, si rivolge a chi:

  • ha un naso con la cosiddetta “gobba”
  • desidera un naso all’insù (“alla francese”)
  • vuole rendere più regolare la punta del naso
  • punta a migliorare un “naso a sella”, con schiacciamenti o avvallamenti

Il rinofilling con acido ialuronico

Per questa procedura vengono impiegati filler di acido ialuronico ad elevata densità, iniettati durante una seduta ambulatoriale in precise zone del naso per ottenere l’effetto di sollevamento e/o rimodellamento. Il procedimento è molto rapido, è indolore e non presenta effetti collaterali di sorta (il materiale è biocompatibile).  Durante una visita preliminare verranno valutate le strutture del naso e i difetti presenti, per definire al meglio il risultato finale del trattamento.

Grazie ai risultati reversibili ma di lunga durata (fino ad un anno) il rinofilling è una tecnica versatile e ripetibile che permette di migliorare, se lo si desidera, i risultati ottenuti da una seduta precedente o da una rinoplastica già sostenuta.

Rinoplastica: solo quando serve davvero

L’intervento chirurgico di rinoplastica è utile soprattutto per ridurre un naso dalle dimensioni importanti e per correggere definitivamente eventuali imperfezioni del setto. La rinoplastica viene ampiamente utilizzata anche per risolvere i disturbi funzionali legati a difetti della struttura ossea del naso, che possono causare problemi di respirazione e di salute.

La rinoplastica aiuta a rimodellare il naso in modo poco invasivo e senza stravolgere la naturalezza del volto: se possibile, però, tendo sempre a consigliare il rinofiller per i risultati naturali, soft e reversibili. Qui potete trovare tutte le informazioni sull’intervento di rinoplastica e sul periodo post-operatorio.

Se volete rimodellare la forma del naso ma avete dubbi su quale sia la tecnica più adatta al vostro caso, non esitate a contattarci cliccando qui o chiamandoci al 055 410180: potrete avete maggiori informazioni e prenotare una prima visita con la nostra equipe.

Condividi sui Social